Autore Archivio

AFIRMA GEC: MOLECULAR ANALYSIS IN FOLLICULAR THYROID NODULES (THY3, BETHESDA III o IV)

AFIRMA GEC: MOLECULAR ANALYSIS IN FOLLICULAR THYROID NODULES

Afirma GEC is a gene profiling method able to determine the benign nature of a thyroid nodule and to avoid surgery for the patient with indeterminate thyroid nodule (THY3, Bethesda III or IV).
Thyroid needle aspiration (Fine Needle Aspiration, FNA) allows, in most cases, a definitive diagnosis about thyroid nodule nature. Therefore, a thyroid lesion can be classified as ...

Continua →
0

AFIRMA GSC: MOLECULAR ANALYSIS IN FOLLICULAR THYROID NODULES (THY3, BETHESDA III o IV)

AFIRMA GSC: MOLECULAR ANALYSIS IN FOLLICULAR THYROID NODULES

Afirma GSC X Atlas represents the most advanced method currently available worldwide for the genomic analysis of indeterminate thyroid nodules (Thy 3a, Thy3f, Bethesda III (AUS/FLUS), Bethesda IV).

AFIRMA GSC AND AFIRMA GEC – DIFFERENCES

Continua →
0

AFIRMA GSC X ATLAS: MOLECULAR ANALYSIS IN FOLLICULAR THYROID NODULES (THY3, BETHESDA III o IV)

AFIRMA GSC X ATLAS: MOLECULAR ANALYSIS IN FOLLICULAR THYROID NODULES

In the field of indeterminate thyroide nodules are currently available complete and advanced molecular genetic methods. Among these, Afirma, produced by Veracyte, San Francisco (U.S.A.), represents the one able to determine, with higher reliability and before the surgical intervention, if a thy3 indeterminate thyroid nodule is really benign.
Developed in the United ...

Continua →
0

IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA E SURRENI

IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA E SURRENI

L’immunoterapia oncologica ha l’obiettivo di promuovere una risposta delle cellule T contro i tumori ma può causare degli effetti collaterali a livello surrenalico.

In tutti i soggetti esistono dei fisiologici controlli metabolici che inibiscono la così detta immunità cellulo-mediata come la via CTLA-4 (cytotoxic T-lymphocyte-associated antigen-4) e la via PD-1/PD-1 ligando (programmed cell death protein-1). L’immunoterapia, in sostanza, inibendo questi meccanismi inibitori, non fa altro che stimolare la risposta immunitaria contro il tumore promuovendone, in modo ...

Continua →
0

IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA E IPOFISI

IMMUNOTERAPIA ONCOLOGICA E IPOFISI

L’immunoterapia oncologica ha l’obiettivo di promuovere una risposta delle cellule T contro i tumori ma può causare degli effetti collaterali a livello ipofisario.
In tutti i soggetti esistono dei fisiologici controlli metabolici che inibiscono la così detta immunità cellulo-mediata come la via CTLA-4 (cytotoxic T-lymphocyte-associated antigen-4) e la via PD-1/PD-1 ligando (programmed cell death protein-1). L’immunoterapia, in sostanza, inibendo questi meccanismi inibitori, non fa altro che stimolare la risposta immunitaria contro il tumore promuovendone, in ...

Continua →
0

TEMOZOLOMIDE E ADENOMI IPOFISARI

TEMOZOLOMIDE E ADENOMI IPOFISARI

La temozolomide è un trattamento farmacologico che può essere utilizzato nei casi di carcinomi ipofisari o i tumori ipofisari aggressivi che non rispondono ai trattamenti standard con la chirurgia, la farmacologia o la radioterapia.
Il farmaco è un agente alchilante di seconda generazione, ma un enzima riparatore del DNA endogeno, l’enzima MGMT (6metil-lguanina-DNA metiltransferasi) presente vari tipi cellule, è in grado di rimuovere il gruppo metilico e quindi, potenzialmente, di contrastare l’effetto ...

Continua →
0
Pagina 1 del 13 12345...»
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando sul tasto Accetta ci aiuterai a lavorare meglio in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Centro privacy Impostazioni Cookie