Ultimi articoli

TERAPIA DELLA CRISI SURRENALICA

TERAPIA DELLA CRISI SURRENALICA

INTRODUZIONE

Le ghiandole surrenali possono essere suddivise in due regioni embriologicamente differenti, corticale e midollare. La corticale surrenalica può essere, a sua volta, suddivisa in 3 aree concentriche:

  • Zona glomerulare (10%): deputata alla sintesi e secrezione dei mineralcorticoidi;
  • Zona fascicolata (70%): deputata prevalentemente alla sintesi e secrezione dei glucocorticoidi;
  • Zona reticolare (20%): deputata prevalentemente alla sintesi e secrezione degli androgeni surrenali;

La zona fascicolata e la zona reticolare sono entrambe sotto il ...

Continua →
0

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DEL NODULO TIROIDEO INDETERMINATO (TIR 3)

VALUTAZIONE DEL RISCHIO DEL NODULO TIROIDEO INDETERMINATO (TIR 3)

Alla luce delle più recenti scoperte scientifiche è possibile valutare in modo adeguato il rischio di malignità di un nodulo tiroideo indeterminato (TIR3).
Presso il centro EndocrinologiaOggi di Roma è possibile usufruire di alcuni pacchetti modulari che permettono la valutazione del rischio del nodulo tiroideo indeterminato, con le metodiche più avanzate attualmente disponibili a livello mondiale.

INTRODUZIONE

E’ oramai riconosciuto che l’agoaspirato tiroideo sia la ...

Continua →
0

DISLIPIDEMIE

DISLIPIDEMIE

INTRODUZIONE

I lipidi, dal greco “lipos” grasso, sono dei composti eterogenei che svolgono nell’organismo umano un importante ruolo energetico e funzionale ed un essenziale ruolo strutturale come componenti delle membrane cellulari. I lipidi più rilevante dal punto di vista alimentare sono gli acidi grassi, fonte energetica e precursori metabolici, i trigliceridi, principale riserva energetica dell’organismo, e il colesterolo, precursore degli ormoni steroidei e degli acidi biliari.
La peculiarità che contraddistingue questi composti organici è l’insolubilità in acqua, ...

Continua →
0

STATINE

STATINE

Le statine dono i farmaci attualmente più usati nel trattamento dell’ipercolesterolemia.
Il meccanismo alla base delle statine consiste nel ridurre la sintesi del colesterolo endogeno (prodotto dal fegato), attraverso l’inibizione competitiva dell’enzima HMG-CoA (3-Hyroxy-3Methyl-Glutaryl-Coenzima A) reduttasi. La diminuzione del contenuto intracellulare di colesterolo, determina un aumento dei recettori per le LDL e quindi una maggiore captazione, internalizzazione e, di conseguenza, una riduzione del colesterolo circolante.
Le statine hanno un’azione dose-dipendente e tra quelle più usate ...

Continua →
0

BERBERINA

BERBERINA

La berberina è un alcaloide isochinoloinico presente in diverse piante della famiglia delle Berberidaceae (Berberis vulgaris, Berberis aquifolium, Iodendrom amurense, Beris aristata). A seconda della pianta, la berberina può localizzarsi prevalentemente nelle radici o nei rizomi o nella corteccia o nei piccioli (in concentrazioni differenti).
L’impiego terapeutico della berberina, proviene dalla medicina cinese, come rimedio per la diarrea e la dissenteria. L’effetto antidiarroico della berberina dipende essenzialmente dall’inibizione della secrezione intestinale, dalla modulazione della motilità intestinale e dall’effetto ...

Continua →
0
Pagina 1 del 6 12345...»
x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando sul tasto Accetta ci aiuterai a lavorare meglio in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Centro privacy Impostazioni Cookie